Dopo il freddo dell’inverno la primavera ci riscalda

Nell’aria c’è un profumo nuovo: è arrivata la primavera! Un semplice sguardo alla natura stessa ha un effetto molto positivo sull’umore e anche il pessimismo dei mesi invernali sarà presto dimenticato.

Mi piace la primavera, quando il sole esce dal suo letargo invernale e splende radioso e deciso nel cielo, proiettandoci verso la calda estate. Le giornate si allungano e invogliano alla socievolezza, nessuno sembra più aver voglia di starsene rintanato nel salotto di casa a guardare la televisione, il bisogno di muoversi e vivere senza impegni va oltre i doveri. Ed ecco che prevale il desiderio di uscire di casa assaporare i primi gelati, andarsene a zonzo e fare lunghe escursioni in bicicletta, allontanandosi dalla città con i suoi spazi chiusi per trovarsi così all’aria aperta tra gli alberi che sono pieni di fiori ed i prati che sembrano tappeti colorati come arcobaleni, con il cielo illuminato di un azzurro acceso che rende la luce più intensa e fa stare più allegri. Si comincia ad assaporare un tepore così piacevole con quel primo sole che riscalda la pelle ed invoglia a scoprirsi, il corpo tende ad assecondare il ritmo della luce, visto che le giornate si allungano e il sole tramonta più tardi, l’organismo si riattiva, come pure la muscolatura intorpidita dal freddo invernale. Ma per dare il giusto benvenuto alla primavera (21 Marzo – 21 Giugno) attenzione ai malanni di stagione che sono sempre in agguato, perchè si dice che…

“Marzo pazzerello guarda il sole
e prendi l’ombrello,
Per tutto aprile non ti scoprire,
Di maggio non ti fidare,
Di giugno fai quel che ti pare”

In attesa dell’estate.
Un abbraccio manuela

Share This